1993 Serie Tv, al via le prime puntate: la fiction con Miriam Leone e Stefano Accorsi su Sky Atlantic e Sky Cinema 1

in Lifestyle by



  • 1993, la Serie Tv diretta da Giuseppe Gagliardi e nata da un’ idea di Stefano Accorsi, fa il suo debutto televisivo questa settimana su Sky Atlantic e Sky Cinema 1. (Martedì 16 maggio).

E’ una delle Serie Tv più attese nel corso della messa in onda del 2017, 1993 è la stagione sequel di 1992 che all’epoca beneficiò di ampi riscontri da parte di pubblico e critica.

Sceneggiatura dinamica, accurata ricostruzione storica, cast di prima scelta e un architrave narrativo quanto mai dinamico. In “1992” la trama si snodava sui primi passi dell’inchiesta di “Mani Pulite”, in un momento particolarmente delicato nei rapporti tra classe politica e magistratura. In “1993” si ripartirà invece da un piccolo salto temporale, quando lo scandalo di “Tangentopoli” è di fatto già deflagrato. Personaggi di fantasia che, al pari di “1992”, anche in “1993” vanno sovrapponendosi a figure storiche di primo piano di quel periodo. Così accanto ai vari Leonardo Notte e Veronica Castello, troviamo i big della politica e protagonisti di quegli anni: Silvio Berlusconi, Massimo D’Alema e Antonio Di Pietro. Uno schema narrativo efficace che, sin dai tempi di “1992”, ha reso gli eventi narrati altamente plausibili.

L’accuratezza storica dei dettagli, anche quelli meno palesi, arricchisce uno scenario ricostruito minuziosamente: particolare attenzione è stata data al look ed all’abbigliamento dei protagonisti.

Su Sky Atlantic e su Sky Cinema 1, a partire dal 16 maggio 2017, andranno in onda blocchi di due puntate settimanali, fino a raggiungere il termine della stagione con l’appuntamento finale nella serata del 13 giugno, con la messa in onda della nona e decima puntata. La trama ruota intorno alle vicissitudini di sei personaggi-cardine, tra questi Leonardo Notte (interpretato da Stefano Accorsi) e Veronica Castello (interpretata da Miriam Leone). Il tutto si snoda in uno sfondo di tensione sociale vissuto dal nostro paese, con una fase di confusione politica che vede Silvio Berlusconi iniziare ad accarezzare l’idea di una discesa in campo. Nel cast della serie Tv “1993”, a partire da questa nuova stagione, si annovera anche la presenza di Laura Chiatti. “1993” rappresenta dunque il secondo capitolo di una trilogia narrativa, che si concluderà con l’ultima stagione in programma intitolata “1994“.Gli altri personaggi della Serie Tv “1993” su cui ruoterà la trama sono il poliziotto Luca Pastore, il politico della Lega Nord Pietro Bosco e l’imprenditrice Bibi Mainaghi. Notevole l’attesa per il ritorno in Tv di Miriam Leone, l’attrice siciliana colpì per l’intensità recitativa in “1992”. Il personaggio della showgirl Veronica Castello fu uno dei più apprezzati nel ciclo di puntate precedenti: complesso, mai banale e ricco di sfaccettature. Il tutto arricchito dal fascino di Miriam Leone.


  • Sul portale web ufficiale di Sky Atlantic è presente una ricca sezione interamente dedicata a “1993”. Oltre ad una ampia foto-gallery, video promozionali, approfondimenti e news in ordine cronologico, sono presenti esaustive schede dei singoli personaggi. La Serie Tv ideata da Stefano Accorsi, con Miriam Leone tra le protagoniste principali, è stata distribuita in quasi cento paesi nella sua prima stagione andata in onda. Una sceneggiatura accurata, una regia dinamica e moderna e soprattutto una certosina caratterizzazione dei personaggi. Si è riusciti nella non facile impresa di portare sullo schermo dei personaggi-cardine dallo stile universale, al punto da rendere 1992 e 1993 delle Serie Tv in grado di essere fruibili a livello internazionale, non solo in Italia.
  • Il profilo ufficiale Facebook e Twitter di Sky Atlantic. Anche sui profili social di riferimento dell’emittente abbondano news, curiosità e citazioni inerenti la Serie Tv ideata da Stefano Accorsi. Il successo di pubblico e critica di 1992, ha reso l’attesa dei fans spasmodica per questo nuovo ciclo di puntate della Serie Tv. Al pari di 1992, anche la nuova stagione della Serie Tv (denominata “1993” in quanto segue l’ordine cronologico degli eventi storici narrati) affronta sullo sfondo episodi di cronaca significativi del periodo, alternando con sapienza personaggi di pura fantasia ad altri realmente esistiti. Tuttavia, l’abilità degli sceneggiatori, sin dal pilot di due anni or sono, fu evidente nel rendere figure secondarie perfettamente amalgamate al contesto storico, di conseguenza armoniche nello schema narrativo e soprattutto plausibili. Di conseguenza, in 1993 al pari di 1992, troveremo una combinazione di personaggi di fantasia come Luca Pastore, Veronica Castello e Bibi Mainaghi, ad alcuni protagonisti storici di quegli anni come Antonio Di Pietro, Silvio Berlusconi e Marcello Dell’Utri.

La nota:

  • 1992 ebbe il merito, indiscutibile, di ricreare con i suoi personaggi le atmosfere, la mentalità e le paranoie di quegli anni di fine secolo.  “1993”, almeno dalla indiscrezioni e le anticipazioni filtrate, inciderà ulteriormente sotto questa schematica, raccontando l’Italia dell’epoca senza la pretesa di giudicarla. Era un’Italia sospesa in una ricerca di nuova identità, non solo dal punto di vista storico ma anche e soprattutto nei costumi. Una società ancora in bilico tra tradizione e modernità, la rivoluzione digitale ancora non era deflagrata eppure si iniziavano ad avvertire già i primi sintomi della globalizzazione. Il linguaggio corrente dell’epoca, e la televisione ne era il naturale megafono, iniziava ad infarcirsi di terminologia ibrida e vocaboli anglosassoni. Stefano Accorsi (in grande spolvero nella sua performance) e Giuseppe Gagliardi alla regia, hanno avuto la brillante intuizione di non incentrare, eccessivamente, il peso della trama su Leonardo Notte, un personaggio formidabile ma che non sovrasta gli altri protagonisti. Così come la caratterizzazione dei personaggi storici reali viene introdotta a piccole dosi, senza eccedere in tentazioni biografiche.

Per approfondire:

  • Il profilo ufficiale Instagram di Miriam Leone. L’attrice e modella di origini siciliane, nell’ambito del cast della Serie Tv 1992, fu tra le interpreti che hanno maggiormente convinsero pubblico e critica. Miriam Leone è tra le attrici italiane che possono vantare un notevole successo e visibilità sui social network. I followers che seguono Miriam Leone su Instagram sono oltre 267.000. Miriam Leone su Instagram tende ad alternare fotografie dal tenore professionale, altre di impronta fashion style ma anche immagini che raccontano piccoli spaccati della sua vita quotidiana. D’altronde, ormai, Miriam Leone viene considerata a 8 anni dalla vittoria a Miss Italia, una delle donne più affascinanti dello showbiz nostrano. Uno charme, eleganza e stile che Miriam Leone non manca di mostrare sulla sua bacheca ufficiale di Instagram, anche con semplici selfie improvvisati.
  • La scheda professionale di Miriam Leone sul popolare portale specializzato di “Imdb“. Sulla stessa, osservando filmografia e credits, si può notare come l’attrice siciliana sia una delle artiste italiane più complete e versatili in circolazione. Dalla moda al cinema, senza dimenticare come Miriam Leone sia tra le attrici che riescono ad incidere notevolmente anche in programmi dedicati alla televisione. In seguito alla vittoria meritata nell’edizione di Miss Italia 2008, Miriam Leone si consacrò definitivamente in ambito televisivo con la Serie Tv “Distretto di polizia“, mostrando una abilità recitativa evidente. Da lì in poi un crescendo, toccando l’apice della popolarità in “La dama velata“. Al suo attivo non solo moda, cinema e Serie Tv, tra le sue esperienze professionali anche la conduzione di programmi di intrattenimento sulla Rai.
  • Sull’edizione on line di “Die Welt“, la riprova evidente di come Miriam Leone sia divenuta in meno di dieci anni una star di spessore internazionale, una celebrity di cinema, moda e televisione dallo status non esclusivamente italiano. D’altronde basta semplicemente osservare i commenti a margine delle singole fotografie su Instagram, accanto ai followers italiani appaiono commenti di fans anglosassoni e di lingua spagnola in numero consistente.
  • Il profilo ufficiale Facebook di Tea Falco. L’attrice siciliana, catanese e quindi conterranea di Miriam Leone, è stata tra le rivelazioni di “1992”, interpretando la giovane imprenditrice Bibi Mainaghi. Un personaggio complesso e ricco di sfaccettature, non facile da sviscerare in ogni singolo aspetto narrativo. Bibi Mainaghi, nell’economia della trama di “1993”, dovrebbe rivelarsi una delle protagoniste che mostreranno una più spiccata evoluzione caratteriale.

Fashion Index:

  • Una classifica aggiornata sui profili ufficiali Instagram con il maggior numero di followers, tratto dal portale tematico “socialblade.com“. E’ indicativo come, nei primi 4 posti della classifica Top 25, aggiornata in real time, siano presenti altrettanti cantanti. La capolista è Selena Gomez, la pop star è la celebrity con il numero maggiore di fans, cifre impressionanti: oltre 112 milioni di persone seguono costantemente i suoi aggiornamenti in foto e video. Tra i brand spiccano i numeri della “Nike“, con oltre 69 milioni di followers. Al netto degli status symbol, un successo sui new social media oggi rappresenta un fattore di valutazione, non secondario, per chi opera professionalmente nel settore della moda o nell’intrattenimento più in generale.
  • Il canale ufficiale Video YouTube di Vogue. Sulla popolare piattaforma di condivisione filmati, la sezione video della celebre rivista rappresenta un punto di riferimento per addetti ai lavori e semplici appassionati dell’universo fashion. All’interno clip descrittive, aggiornamenti, news e approfondimenti sulle supermodelle più famose dell’epoca contemporanea ma anche le numerose modelle emergenti. Un settore professionale, quello del mondo della moda, in costante evoluzione e mutamento. Proprio i new social media stanno assumendo, a livello di comunicazione e diffusione dei brand, un ruolo sempre più rilevante ed incisivo.
  • Il brand di moda Victoria’s Secret è tra le fashion house contemporanee che meglio riassumono la nuova tendenza mediatica e di comunicazione nel mondo della moda e del fashion style. L’azienda americana ha contribuito a fondere le semplici sfilate in passerella con veri e propri show dal vivo. Non a caso, tra le testimonial ufficiali del marchio (conosciute come gli Angeli di Victoria’s Secret) figurano una cinquantina tra le supermodelle più celebri e affascinanti del mondo. Probabilmente il Top dell’epoca contemporanea. Tra l’autunno e l’inverno di ogni anno, si svolge infatti il Victoria’s Secret Fashion Show: un evento planetario che calamita l’interesse di milioni di persone. Nel Victoria’s Secret Fashion Show si fondono generi differenti: musica, moda e “Women’s Clothing”.
  • Il settore del beachwear è una delle tipologie del “Women’s Clothing” che maggiormente ha resistito alla crisi economica e del potere d’acquisto di questi ultimi anni. Basti pensare a come, nell’ultimo decennio, accanto a brand ormai consolidati sul mercato, si sono sviluppate numerose aziende specializzate nella ideazione di linee di costumi da bagno: bikini, swimsuit o modelli dedicati alla piscina. Una nicchia di mercato del fashion style che, tra le altre cose, ha visto numerose modelle professioniste cimentarsi nella creazione di nuovi prodotti. E’ il caso ad esempio di Belen e Cecilia Rodriguez. Le due sorelle, modelle e showgirl, hanno ideato la linea di beachwear “Me Fui”, creazioni che le stesse sorelle Rodriguez indossano a scopi promozionale, rivestendo il duplice ruolo di imprenditrici e fashion-testimonial. Con un successo, di pubblico oltre che di critica, facilmente riscontrabile sui social media: sulla piattaforma di Instagram in particolare.

Gossip Index:

  • Il fenomeno mediatico denominato “Web Influencer“, diffusosi su Instagram ed i vari social network. In un ampio report, la modella Roberta Tirrito analizza il trend che coinvolge vip e star dello spettacolo. Come ad esempio Gigi Hadid, la supermodella icona social che nel giro di pochi anni ha ottenuto ampia visibilità mediatica, raggiungendo la cifra sbalorditiva di 30 milioni di followers su Instagram. La popolare piattaforma di social network è divenuta uno strumento operativo professionale, imprescindibile, per vip, attrici, cantanti, modelle e Top Model. La comunicazione sui new media, più in generale, permette alle celebrity di creare un filo diretto con il pubblico senza il filtro dell’informazione tradizionale. Spesso un fotografia ben strutturata da un punto di vista mediatico, può rivelarsi molto più efficace di un comunicato stampa.
  • Il mondo della moda e del fashion style sta vivendo una fase di profonda evoluzione, anche per merito dei new social media e social network contemporanei. Le supermodelle più famose del globo terracqueo, ormai, non possono limitare la loro sfera d’azione professionale alle sfilate in passerella o ai servizi fotografici. Veri e propri network di comunicazione accompagnano Top Model e celebrity della moda negli eventi e nella diffusione di news che riguardano la loro sfera professionale.  Ed è anche per questo che si registra un evidente cambiamento nel settore del fashion e compartimenti correlati.
  • E’ possibile rimanere aggiornati sulle ultime notizie di attualità, modagossip, vip e fashion style, seguendo gli aggiornamenti presenti sotto forma di “news-tweet” nel nostro profilo ufficiale sulla piattaforma social network di Twitter, sulla bacheca Tumblr di “Gossip Index” con riferimenti agli account ufficiali del “125 parole project”.
  • Le ultime notizie con aggiornamenti, curiosità e trend inerenti il mondo della moda, vip, modelle e celebrity, sono disponibili nell’archivio news. Con particolare attenzione alle novità che giungono dai profili ufficiali dei social network dei personaggi più popolari nel settore dello spettacolo e del fashion style.