Hai una carta di credito in scadenza? Attenzione alla truffa: ecco la modalità

Una recente truffa sta prendendo sempre più piede. Questa va a colpire chi ha una carta di credito in scadenza. Tutto avviene rapidamente, ecco come agiscono i criminali.

I criminali si muovono in qualsiasi momento. Ormai, grazie alle tante evoluzioni digitali, il pericolo truffa è serio e costante. In qualsiasi momento possiamo essere raggiunti da una comunicazione che può far scattare una frode. Proprio come in questo caso, in cui gli utenti con la carta di credito in scadenza non possono stare tranquilli.

Truffa carta di credito
Fonte foto: Canva

Le comunicazioni in merito a queste situazioni sono davvero tantissime. I criminali hanno saputo adeguarsi bene al cambiamento dei tempo. Andando ad approfittare sempre più di queste piattaforme. Tutto con l’obiettivo di conoscere i dati della vittima e prelevare dal suo conto. Nonostante la tanta e continua informazione su questo tema, gli hacker riescono sempre più nel loro obiettivo.

La nuova e recente frode sta colpendo molti utenti palermitani ma si sta diffondendo sempre di più. Nelle ultime settimane i numeri sono sempre più aumentati, segno di come i truffatori sappiano come raggirare la potenziale vittima. Proprio come avviene nella truffa della ricarica. Entrambe le frodi, dunque, riescono a colpire in maniera facile e veloce. Andiamo, quindi, nei dettagli di questa nuova truffa della carta di credito.

Truffa della carta di credito, è allarme: tutto avviene con un contatto telefonico

Chi aspetta il rinnovo della propria carta di credito dovrà fare seriamente attenzione ai messaggi che arrivano. Questa nuova truffa vive di due fasi: la prima un messaggio con un PIN, fasullo, la seconda con la vittima che riceve una telefonata da un operatore professionale ma che non fa parte dell’istituto bancario. L’aspetto grave è che per portare avanti questa frode, i criminali hanno a disposizione la nostra nuova carta.

Al contatto telefonico, parte la truffa. Il falso operatore, infatti, aiuta la vittima nell’attivazione della nuova carta. Lo farò tramite un link che risulterà essere sempre falso. Se cliccato, ci condurrà a dover immettere sia il vecchio che il nuovo codice. Questo, però, non cambia in caso di rinnovo ma spesso tale informazioni non è conosciuta. Una volta dato il PIN ai truffatori, loro agiranno di notte per evitare la notifica dell’operazione e preleveranno qualsiasi dal nostro conto. Oppure possono utilizzare la carta per altre attività illegali, fino a quando la vittima non si accorge di tutto e blocca la carta.

Dobbiamo prestare, quindi, particolare attenzione a come ci muoviamo. Questo perché qualsiasi banca, in caso di tale situazione, non restituisce la somma che si è persa. Nel caso in cui facessimo scattare la trappola, poi le conseguenze sarebbero davvero molto negative.

Come difendersi dalla frode della carta di credito?

Dobbiamo immediatamente ricordare che gli enti non si muovono in questo modo. Nessuno mai ci contatterà per chiedere il PIN o la password. Quando arriva una comunicazione del genere sul nostro dispositivo, quindi, l’allerta deve essere massima. Dobbiamo sempre dubitare di questo tipo di messaggi.

Dobbiamo imparare a riconoscere quando un contatto non è quello che dice di essere. Dobbiamo capire qual è quello della nostra banca e qual è il numero di n criminale. In caso di dubbi, non aspettiamo oltre e contattiamo il nostro ente di riferimento. Solo un contatto ufficiale potrà togliere qualsiasi tipo di dubbio.